Don Gianni Sini: “Il demonio fa credere che tutti i sacerdoti si macchino di malefatte”

“Esiste un piano del demonio: creare sospetto e pregiudizio contro la Chiesa, fare credere che tutti i sacerdoti si macchino di malefatte”. L’amaro sfogo arriva in questa intervista che ci ha rilasciato, dal noto esorcista sardo don  Gianni Sini.

Don Gianni, sembra che da qualche tempo la Chiesa sia sotto attacco…

” Questo è vero, oggi  questo assedio è più forte, ma è sempre accaduto. A mio avviso esiste un piano del demonio, creare il sospetto o peggio ancora il pregiudizio che tutti i preti si macchino di malefatte, che tutti si equivalgano e non è così. Credo che questo dipenda  dal clima fortemente anticristiano del nostro tempo, dalla secolarizzazione in corso, si vive come se Dio non esistesse e questo è ancora più grave se le condotte negative sono commesse da credenti. Putroppo siamo figli del nostro tempo. La cosa indubbiamente pesante e deludente è quando persino uomini di Chiesa si lasciano sedurre dalla mondanità o da altri idoli, e il Papa  lo denuncia spesso”.

Da poco in Vaticano si è tenuto un importante summit sugli abusi sessuali compiuti da uomini di Chiesa in danno di minori. Che idea ne ha ricavato?

” Una cosa molto positiva che ha fatto prendere coscienza del problema a livello mondiale e se ne avvertiva la necessità, una purificazione delle coscienze. Però, con la stessa sincerità, sono dell’ avviso che è esagerato e fuorviante pensare che la pedofilia sia  una sola prerogativa della Chiesa. Certi atti avvengono dappertutto, nella scuola,  nel lavoro e via discorrendo. Oggi pare che solo la Chiesa sia un luogo di dissoluti. Purtroppo il tanto bene esistente non è valorizzato, abbiamo santi sacerdoti in prima linea. Satana vuole colpire la Chiesa”.

Intanto da qualche tempo in libreria è arrivato il volume Sodoma…

” Un libro che si basa solo sullo scandalismo, ma non aiuta alla  ricerca della Verità e fa  parte di quel progetto satanico di cui parlavo prima. Io non so da dove l’ autore del libro tragga certe conclusioni, errate ed anche tendenziose”.

Magari si tratta della potente lobby gay…

” Oggi vi è una generale ostentazione dell’ omosessualità, lo vediamo nei media e in tv. Un tempo queste categorie di persone, che non vanno assolutamente discriminate, provavano disagio e vergogna a causa della loro condizione. Oggi, al contrario, fanno ostentazione di questo status, basti vedere quanti presunti opinionisti gay o trans ci catechizzano in tv. E sa che cosa succede? Che ci sentiamo in colpa noi.”

Bruno Volpe

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.