Carlos Werner (Araldi del Vangelo): “Nella Chiesa si deve recitare il rosario per superare le crisi”

” Recitare devotamente il Santo Rosario vince le tendenze disordinate. Fatima, le apparizioni più profetiche”: ecco gli affondo di padre Carlos Werner, rappresentante in Italia degli Araldi del Vangelo. Il religioso, con la sua solita cortese amabilità, ci riceve nella bellissima chiesetta (da visitare) San Benedetto in Piscinula a Trastevere di Roma affidata alla cura pastorale degli Araldi

Padre Carlos, maggio è mese dedicato a Maria, nel quale si fa memoria di Fatima. Voi Araldi siete molto devoti alla Madonna di Fatrima...

” Il nostro ispiratore, Plinio Correa de Oliveira, da giovanissimo, ben prima di Fatima, venne mosso da una ispirazione interiore. Le successive apparizioni di Fatima risultarono conferma della bontà dell’ ispirazione giovanile di Plinio Correa de Oliveira”.

Qual è l’ importanza o il centro del messaggio di Fatima?

” Intanto ricordo che per noi Araldi, Fatima è la conferma delle intuizioni avute da piccolo dal nostro ispiratore. A Fatima, Maria chiede la conversione del cuore, ricorda la centralità del Paradiso e la promessa che il suo cuore immacolato vincerà. Penso che queste apparizioni siano davvero le più profetiche, a Fatima Maria ci invita a cambiare radicalmente stile di vita, a rivedere integralmente la nostra condotta. Papa Benedetto XVI, in proposito, fu molto chiaro, come lo è stato Francesco”.

Esiste oggi un’ emergenza legata alla morale cattolica?

” Intanto è bene dire che le apparizioni di Fatima conservano intatte la loro centralità nella storia dell’umanità. Certamente, sotto il punto di vista della dottrina morale cattolica è lecito dire che le cose sono forse peggiorate, ma non è giusto perdere la speranza in Dio e nella Chiesa”.

Qualcuno parla di Chiesa in confusione o comunque in difficoltà..

” La Chiesa, sin da quando è nata, è stata in difficoltà e sottoposta a persecuzione. Il modo di superare le crisi ricorrenti è quello di recitare con devozione il Santo Rosario. Aveva perfettamente ragione San Pio X quando sosteneva che la Chiesa è osteggiata in ogni suo momento storico e ritengo che sia persino necessaria la presenza di eretici che la disorientano. Infatti, dopo ogni eresia, la Chiesa torna ancora maggiormente rinvigorita, in quanto ha gli anticorpi giusti e forti. Le forze del male non la distruggeranno e non prevarranno”.

Il Rosario?

” Recitarlo con devozione aiuta a vincere le nostre tendenze disordinate, unitamente alla pratica assidua dei sacramenti e all’ascolto della Parola. Il Santo Rosario vince le cattive inclinazioni umane. Inoltre ricordiamo come nella storia, specie quella occidentale, il Rosario sia stato centrale e salutare nelle battaglie di Lepanto e Vienna, specie nella lotta contro il grave e pericoloso ateismo comunista”.

Bruno Volpe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.