Aperto il processo per la canonizzazione di padre Hamel, ucciso dall’ISIS in Francia

La Diocesi di Rouen ha aperto il processo per la canonizzazione di padre Jacques Hamel, ucciso da un fondamentalista islamico mentre celebrava la messa lo scorso anno. L’annuncio è stato dato dall’arcivescovo Dominique Lebrun nel corso della messa crismale, alla presenza dei sacerdoti della diocesi.

Fratel Paul Vigouroux, vicecancelliere della diocesi, è stato scelto come postulatore del caso. Normalmente c’è bisogno di attendere cinque anni dalla morte per avviare un processo di canonizzazione, ma papa Francesco ha garantito la propria dispensa, così i i tempi si sono accorciati.

Padre Hamel fu ucciso lo scorso luglio dopo essere stato attaccato da uomini che affermavano di far parte dell’ISIS. Papa Francesco ha già annunciato che padre Hamel è un martire. “E’ parte di una catena di martiri – disse – I cristiani che soffrono oggi, imprigionati, uccisi, torturati, non aver negato Gesù Cristo, mostrano la crudeltà di questa persecuzione. E questa crudeltà che domanda apostasia è satanica.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.